Seleziona una pagina
I partner, Parco di Porto Conte: un Ecomuseo culla e difensore della bellezza

Scritto da Federico Spano

16 Febbraio 2021

di Giovanni Dessole
L’Azienda speciale Parco di Porto Conte, del Comune di Alghero, è l’Ente gestore del Parco regionale di Porto Conte e dell’Area marina protetta Capo Caccia – Isola Piana che opera costantemente creando sinergia tra le due aree protette. Finalità del Parco di Porto Conte e dell’Amp Capo Caccia – Isola Piana è assicurare la gestione unitaria del complesso di ecosistemi, garantendo allo stesso tempo la conservazione e la valorizzazione delle risorse naturali ambientali storiche e culturali, la loro fruizione sociale, la promozione della ricerca scientifica e della didattica ambientale, oltre allo sviluppo delle attività economiche compatibili e alla riqualificazione ecologica degli insediamenti. Recentemente l’Ente Parco è stato riconosciuto dalla Regione quale primo ecomuseo dell’Isola. «Per perseguire gli obiettivi istituzionali in ambito di tutela, gestione, ricerca scientifica, promozione del territorio, fruizione sociale, sensibilizzazione ed educazione ambientale – spiega il presidente Raimondo Tilloca – il Parco di Porto Conte ritiene fondamentale fare sistema, attivare cioè una rete di attori locali che, per facilitare il raggiungimento degli obiettivi, ha bisogno di interagire, di collaborare con altri – prosegue -. Proprio con questo spirito, sono state costruite e attivate numerosissime partnership, basate su una logica di rete capace di coniugare la valorizzazione della specificità delle competenze di ciascun attore coinvolto con la necessità di condivisione di strategie e azioni per il perseguimento di obiettivi comuni». Uno dei tanti esempi in tal senso è il partenariato attivata con il quotidiano La Nuova Sardegna nel quadro del progetto La Nuova@Scuola: «Si tratta certamente di una grande opportunità per rivolgersi ai giovani e amplificare il messaggio che puntiamo a lanciare, legato alla tutela e salvaguardia della salute del nostro pianeta ed al contempo alla valorizzazione del territorio protetto». In particolare l’azione di informazione, formazione, educazione alla sostenibilità ambientale è svolta dal Ceas Porto Conte, centro accreditato e d’eccellenza della Regione all’interno del Sistema Infeas, strumento innovativo di promozione culturale delle tematiche dello sviluppo. «Le strategie di azione del Ceas si basano su un costante rapporto con il territorio e su una fruizione consapevole dei beni culturali e ambientali – chiude Raimondo Tilloca – . Le attività educative, privilegiando approcci partecipativi e rivolgendosi in alcune forme specifiche alle scuole, mirano a stimolare la cultura della responsabilità, il pensiero critico, l’attuazione di comportamenti positivi nei confronti dell’ambiente. Mirano a trasmettere alle nuove generazioni l’importanza della presenza di un’area protetta, mettendone in evidenza i valori ambientali, storici e culturali».

La Nuova@Scuola? Un progetto di formazione. Un progetto di informazione. Un progetto di comunicazione.

Oltre 60 istituti superiori dell’Isola. Trenta partner (Enti, Istituzioni e aziende private leader di settore). Momenti di incontro e confronto fra mondo della scuola e mondo del lavoro fra webinar e seminari, attività redazionale e site visit, incontri in presenza e opportunità  per i ragazzi di cimentarsi con lo scrivere giornalistico in spazi immaginati ad hoc fra giornale cartaceo, canali appositamente creati e social. La collaborazione con Aspal è il valore aggiunto. Le quattro precedenti edizioni dell’iniziativa la certezza che la strada è quella giusta.

Siete un istituto superiore dell’Isola? Siete un’Ente, un’Istituzione o un’azienda operante nell’Isola (e non solo)? Volete partecipare al progetto? Contattateci all’email lanuovascuola@lanuovasardegna.it: siamo a disposizione per darvi tutte le informazioni possibili e raccontarvi la nostra fantastica esperienza.

Ultime news

Grazie Mamma, ogni giorno è la tua festa

Grazie Mamma, ogni giorno è la tua festa

Cara mamma, è difficile scriverti una lettera, perché è difficile riuscire anche solo ad immaginarti lontana da me, lontana anche solo il tanto da non potermi stringere la mano quando sono nervosa, da non riuscire a vedere il tuo sorriso quando ho bisogno di te o da...