Seleziona una pagina
Fieri di essere unici, non “normali”: così cambiamo il futuro

Scritto da Francesco Serra

26 Aprile 2022

Una ragazza che pubblica sui social una foto in costume vuole mettersi in mostra, un ragazzo che fa la stessa cosa è un figo. Una ragazza che tradisce il ragazzo viene definita una poco di buono, un ragazzo che tradisce una ragazza è un grande. Una ragazza ubriaca subisce violenza da un gruppo di ragazzi: lei se la sarà cercata, anzi li ha provocati. E i ragazzi? Dei boss. Viviamo in un paese, in una società che normalizza queste cose ma troppos spess ancora schifa due persone dello stesso sesso che si baciano per strada, insultano e giudicano persone che decidono di cambiare sesso, prendono in giro senzatetto, extracomunitari e chiunque reputi diverso da loro. Chi fa queste cose però, ha come unica scusante il fatto di essere ignorante:  ignora che chi sceglie di fare queste cose uscendo allo scoperto, decide  di affrontare con coraggio ogni semplice momento della vita, dall’uscire per andare a scuola, per andare a fare la spesa e tornare a casa senza che qualcuno lo insulti, lo picchi o si  approfitti di lui-lei. La nostra società non normalizza l’amore, non normalizza la libertà ma in qualche modo fa finta di farlo. Vivo in piccolo paese e queste cose vengono alla luce sempre più facilmente e frequentemente.  Un ragazzo si veste diverso dalla massa, ecco che viene isolato, a volte deriso perché considerato “diverso”. Ma che cos’è la normalità? Ve lo siete mai chiesti? Io la normalità la vedo come un pregiudizio o per meglio dire, un fattore che frena la nostra libertà, il nostro modo di essere e ci costringe ad indossare una maschera che non fa vedere chi siamo realmente. L’essere normale quindi non deve essere quella condizione che annulla la propria Unicità ma deve essere quella cosa che ci spinge a  far capire la nostra unicità e far sì che possiamo buttare le maschere ed essere finalmente noi stessi. Quindi cara società e soprattutto cari coetanei, cerchiamo di abbattere ogni pregiudizio, ogni forma di violenza, ogni cosa che danneggia il nostro futuro e quello degli altri e magari riusciremo un giorno a liberarci di queste maschere che iniziano a pesare.

Francesco Serra

La Nuova@Scuola? Un progetto di formazione. Un progetto di informazione. Un progetto di comunicazione.

Oltre 60 istituti superiori dell’Isola. Trenta partner (Enti, Istituzioni e aziende private leader di settore). Momenti di incontro e confronto fra mondo della scuola e mondo del lavoro fra webinar e seminari, attività redazionale e site visit, incontri in presenza e opportunità  per i ragazzi di cimentarsi con lo scrivere giornalistico in spazi immaginati ad hoc fra giornale cartaceo, canali appositamente creati e social. La collaborazione con Aspal è il valore aggiunto. Le quattro precedenti edizioni dell’iniziativa la certezza che la strada è quella giusta.

Siete un istituto superiore dell’Isola? Siete un’Ente, un’Istituzione o un’azienda operante nell’Isola (e non solo)? Volete partecipare al progetto? Contattateci all’email lanuovascuola@lanuovasardegna.it: siamo a disposizione per darvi tutte le informazioni possibili e raccontarvi la nostra fantastica esperienza.

Ultime news

Il Ddl Zan affossato dagli ottusi

Il Ddl Zan affossato dagli ottusi

Qualche settimana fa è stato affossato il disegno di legge per il popolo somaro. Si potrebbero usare anche tanti altri aggettivi: cristiano, conservatore, razzista, egoista. Ma somaro si addice meglio di tutti. Sto parlando del ddl zan, quella proposta per la quale...